Sostieni la ricerca sul WG

Esiti generativi

Dall'adozione di politiche e “prassi generative” ci si attende "esiti generativi". I risultati delle azioni intraprese possono essere riconosciuti utilizzando una scala per valutare gli esiti conseguiti.

In particolare, si propone una scala strutturata su tre fasi a generatività crescente: α, β, γ.

Nel caso dei servizi sociali, nelle azioni con le persone, quindi a livello "micro", la scala può essere illustrata come di seguito indicato.

  • La prima fase (α) identifica l'esito conseguito grazie a buone prassi di erogazione degli aiuti. Potremmo chiamarlo “esito del curare” equivalente a un outcome descrivibile come beneficio ottenuto con prestazioni appropriate.
  • La seconda fase (β) descrive il maggiore esito conseguito grazie alla personalizzazione dell'aiuto così da evitare la standardizzazione delle risposte e gli effetti recessivi della burocratizzazione delle erogazioni.
  • La terza fase (γ) rappresenta il valore aggiunto del “concorso al risultato”. Accade quando l'incontro delle responsabilità (tra operatori, persone aiutate e loro familiari) consente di fare la differenza, di potenziare gli esiti, di generare valore personale e sociale.

Ultime notizie

Valorizzando le capacità e la dignità delle persone (Padova, 27 novembre)

Lunedì 27 novembre dalle ore 8:30 alle ore 14:00 a Padova (Istit...

Ripensare la lotta alla povertà in autunno alla Fondazione Zancan

Seconda edizione del laboratorio per l'innovazione sociale "Ripensare l...

Presentazione Rapporto Povertà 2017 della Fondazione Zancan

Giovedì 8 giugno, alle ore 16:30, a Ferrara (presso ASP, Sala Ro...

A Biella si sperimenta il welfare generativo

La Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, insieme a Banca Simetica, h...